Torna, anche quest’anno, il Murgiafest manifestazione organizzata dall’Arci “Stand By” di Santeramo in Colle, mix di cultura,eventi,spettacoli per le vie del centro storico di Santeramo.

Ecco il programma della manifestazione che avrà inizio, dalle ore 20.00, Sabato 22 Settembre 2012.

Bookcrossing: porta un libro con te e scambiarlo non sarà mai stato così facile

Asfalti colorati (a cura di Rosalba Santoro)

Area Food and Drinks in Piazza Chiancone.

Anime Salve ri-adattamento di Vita Stasolla di un estratto della performance di teatro-danza sulle musiche di Fabrizio De Andrè

Mentre la TV diceva (tratto da monologhi di Ascanio Celestini, di Marino Dimita)

I tre fratelli (Storie d’Oggetti. Spettacolo liberamente tratto dal Racconto di Emanuele Luzzati. Teatro di narrazione e oggetti di e con Chiara Bitetti e Marianna Di Muro)

Il viaggio di Johny Scacciapensieri (spettacolo musicale/teatrale di Francesco Carella e Andrea Lorusso)

Mago Vago (giochi di prestigio, corda, anelli, bussolotti)

Spettacolo di giocoleria col Fuoco (a cura dell’Associazione Sopra la panca)

Area Narghilè

Angolo Hennè

Mercatino dell’artigianato

Mostra pittorica e fotografica

Videoproiezioni e cortometraggi

 

LIVE MUSIC

Occhioterzo (alternative British rock)

I Marketti (cabaret e musica italiana d’autore in chiave latin-jazz-folk)

“L’evento, ispirato dalla filosofia del pensare globalmente agendo localmente, ha l’intento di far conoscere, mediante la promozione di prodotti biologici, biodinamici e di filiera corta, una nuova cultura del vivere e dell’abitare, improntata a nuovi stili di vita eco-sostenibili.

Impiegare meno risorse, consumare meno energia, ridurre le emissioni inquinanti e per rispettare maggiormente l’ambiente, è necessario iniziare a modificare profondamente le nostre abitudini quotidiane: occorre infatti trasformaci da meri consumatori di beni a persone capaci di utilizzare senso critico nelle proprie scelte di acquisto. Diventare “nuovi” consumatori significa rivoluzionare dal basso l’intera filiera produttiva: modificando la domanda si riuscirebbe a condizionare l’offerta, creando i presupposti per una spirale virtuosa, che gioverebbe non solo alla collettività, ma anche all’ambiente naturale. Inoltre l’eco-sostenibiltà, specialmente in periodi di crisi economica come quella odierna, può essere un potente volano economico ed occupazionale, capace di creare innovazioni, lavoro e crescita sociale”

 

L’OPUSCOLO INFORMATIVO DIGITALE

http://issuu.com/arcistandbysanteramo/docs/murgiafest_libretto

Alla sua terza edizione l’appuntamento gastronomico culturale, che ha l’intento di promuovere le buone pratiche della sostenibilità economica, ecologica e sociale, si conferma importante evento nell’estate santermana. A riprova di ciò vi sono i numeri di una manifestazione ben riuscita e più che partecipata: 40 artisti, attori, ballerini, musicisti, pittori, fotografi e artigiani che hanno rianimato e fatto rivivere il centro storico del nostro paese, troppo spesso abbandonato o poco vissuto; 100 litri di birra artigianale targata “Birranova”, uno dei più importanti birrifici pugliesi; 100 litri di vino  della locale ditta “Prestigi di Natura”; oltre 100 mt di salsiccia preparata con carne nostrana dalla macelleria “Laertina”, per oltre 400 panini,  la deliziosa macedonia che ci è stata offerta da “il Fruttivendolo” insieme ai pomodorini che sono andati a condire le bruschette preparate insieme ai pizzi fritti da “House of bread”,   i dolci preparati dalla Pasticceria “Millevoglie”, che a dire di tutti i forestieri, sembravano fatti in casa e avevano sapori e genuinità che probabilmente nelle loro città hanno ormai dimenticato; forestieri che hanno apprezzato molto anche i formaggi e i latticini offerti dal “caseificio macelleria Nuzzi”. I numeri continuano con le  3500 stoviglie biodegradabili utilizzate; migliaia di fogli A4 riciclati; ma soprattutto l’aver finito tutto il cibo senza sprecarne un solo piatto, ma anzi essere andati a raschiare il fondo delle pentole di cicerchia, per la quale ringraziamo “Il Vero”, perché i numeri di questa edizione non c’è li aspettavamo neanche noi.

Questo dimostra che puntare sulla qualità, sia della proposta culturale sia della proposta gastronomica, premia.

Siamo particolarmente orgogliosi di aver dato un “palco” ad alcuni dei migliori artisti santermani che, spiace dirlo, troppo spesso hanno difficoltà ad esibirsi a Santeramo!

In un paese, che pare stia perdendo la sua socialità, siamo felici di aver dato il nostro contributo ad animare la città, dimostrando che lo sviluppo del paese passa anche attraverso l’adozione di comportamenti responsabili e sostenibili.

Consapevoli che mai saremmo riusciti a realizzare tutto da soli, ci sembra doveroso ringraziare chi ha contribuito al successo del MURGIAfEST 2012:  le associazioni Zabar nella persona di Maria Rosaria Digregorio, lo studio Hill rock e Pasquale Petragallo, gli espositori; gli uffici Commercio e Cultura del Comune di Santeramo nelle persone di Peppuccio Fraccalvieri e Tommaso Di Martino; l’Ing. Putignano; l’ASL di competenza nella persona di Erasmo Plantamura; il Comando dei Vigili Urbani; i Carabinieri, il tabaccaio Difonzo e le prolunghe di Vito Silletti e di Gianfranco Bitetti!

Un ringraziamento speciale va allo S.P.I. Cigl per aver servito le succulenti primizie ed  infine a tutti i cittadini volontari, vero valore aggiunto di questa manifestazione.